Calendario di Eventi

luglio: 2016
L M M G V S D
     
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

FESTIVAL BAB.

Qua, possiamo mettere gli ultimi eventi o notizie riguardo alle attività del anno in corso.
Seguici
l'altro-e-l'altrove-oro
giulia-atzori-texto
banner-home
FESTA BAB

Abbiamo scelto come portavoce della nostra edizione 2016, Pippi , Pippilotta batti l’occhio Viktualia Rullgardina Succiamenta Efraisilla Calzelungheperché questa bambina di carta appartiene al giardino dell’immaginario collettivo di tutti, si proprio TUTTI … anche noi cinquantenni che abbiamo avuto il privilegio di respirare le narrazioni della Lindgren e sentirci un po’ più liberi rispetto al mondo dei giganti – adulti.

 

Pippi è l’ Altra…la bambina che dovrebbe raccontare ogni infanzia. E’ una di quelle bambine che ci invita a ripensare ad altre grammatiche discorsive rispetto agli stessi bimbini, è architetto della propria vita a Villa Villacolle: grazie all’immaginazione creatrice, trasforma in un angelo la mamma morta quando lei era molto piccola; si convince, con una sorta di risarcimento emotivo, che sua madre trascorra il tempo stando seduta in cielo a guardare e vegliare sulla bambina attraverso un piccolo foro di un cannocchiale. Il padre invece, volato via dalla nave in seguito ad un temporale, approda nella fantasia di Pippi in un’isola popolata di neri, diventandone il loro Re. I suoi guizzi imprevedibili di gioiosa spregiudicatezza, sono quelli che animano i bambini ma spaventano il mondo adulto che tende al controllo, cercando di riportare tutto sui binari della presunta normalità. Sono guizzi che spaventano perché rompono con i copioni e aprono all’idea della vita come luogo del continuo problematizzare, dell’incertezza, del domandarsi, dove la frenesia dispensatrice di risposte certe – propria del mondo adulto – lascia spazio al dubbio, e la verità come ricerca, aspira a prendere il posto delle verità indiscusse.

 

Einstein era solito dire: «la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre» e la mente di Pippi si apre al mondo. I bambini come Pippi imparano così a vedere ma soprattutto a far succedere, a far diventare, coltivando la logica del dubbio, dei doppi pensieri. Pippi come tutti i suoi coetanei “lasciati in pace”, pensa al congiuntivo, ovvero secondo la logica del possibile, per sua natura sempre spiazzante; possiede e le viene riconosciuta un’intelligenza esistenziale, capace di dar vita ad un profluvio di ipotesi per spiegarsi il mondo, in un incessante: “…che cosa succederebbe se…?” Domandare per problematizzare in un mondo pieno di risposte che dispensa verità assolute; imparare a chiedere, sentirsi liberi di farlo, può diventare l’appuntamento verso una conoscenza non data una volta per tutte…

Desideriamo che la nostra Festa Bab…possa essere anche questo: l’Altrove dove far rifiorire in ogni bambino –a la Pippi che anima i loro pensieri.

 

La Pippi che anima il Direttore Scientifico…Mara

Per maggiori informazioni clicca qui.

70

Ospiti

10000

Partecipanti

3

Edizioni

576

Caffe Bevuti

LOGOS-UNIDOS